Certificazione per la Prevenione della Corruzione


Tribuzio S.r.l., consapevole che il fenomeno della corruzione rappresenta un serio ostacolo allo sviluppo economico e sociale, essendo una grave distorsione delle regole della correttezza e trasparenza, partendo da un sistema culturale e di valori già profondamente radicato, ha disposto l’adozione di un Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione, in conformità alla norma UNI ISO 37001:2016.
L’Organizzazione si impegna quindi a prevenire e contrastare il verificarsi di illeciti nello svolgimento delle proprie attività, assumendo tra i suoi valori primari quello dell’etica aziendale, profondamente ispirata ai principi di integrità, trasparenza, onestà e correttezza.
La prevenzione delle pratiche corruttive rappresenta per Tribuzio S.r.l., oltre che un obbligo di natura legale, uno dei principi cui si impronta l’agire dell’Organizzazione anche in considerazione dell’importanza strategica del settore in cui opera e della rilevanza dell’ambito giuridico e sociale in cui è radicato il proprio business.
Ad ulteriore conferma del proprio impegno contro le condotte illecite, con l’adozione del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione secondo la Norma UNI ISO 37001, Tribuzio S.r.l. intende integrare in un quadro organico le regole di prevenzione e contrasto alla corruzione vigenti, con l’obiettivo di elevare ulteriormente negli Stakeholders la consapevolezza delle regole e dei comportamenti che devono essere osservati.

Tribuzio S.r.l. persegue con tutti i mezzi qualsiasi comportamento corruttivo, richiede la conformità alla legge e si impegna a far rispettare il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione secondo la Norma UNI ISO 37001.

Il personale della Tribuzio S.r.l., nello svolgimento delle proprie attività si attiene a principi di trasparenza, chiarezza, correttezza, integrità ed equità.
In particolare, nei rapporti e nelle relazioni d’affari, sono proibiti comportamenti e pratiche che possano anche solo apparire illegali o collusivi, pagamenti che possano apparire illeciti, tentativi di corruzione e favoritismi, sollecitazioni, dirette o indirette, di vantaggi personali e di carriera per sé o per altri e più in generale atti contrari alle leggi e ai regolamenti applicabili.
La Tribuzio S.r.l. si propone di improntare a correttezza, equità, integrità, lealtà e rigore professionale le operazioni, i comportamenti ed il modo di lavorare sia nei rapporti interni sia nei rapporti con i soggetti esterni, ponendo al centro dell’attenzione il pieno rispetto della legge oltre all’osservanza delle procedure aziendali.
L’orientamento all’etica (trasparenza, lealtà ed onestà dei comportamenti verso l’esterno e verso l’interno) approccio indispensabile per la credibilità dei comportamenti della Tribuzio S.r.l. verso i partner, verso i clienti e, più in generale, verso l’intero contesto civile ed economico in cui essi operano, al fine di trasformare in vantaggio competitivo la conoscenza e l’apprezzamento dei valori che animano diffusamente il modo di operare dell’impresa.
La Tribuzio S.r.l. si impegna pertanto ad attuare efficacemente e a migliorare in modo continuo il proprio Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione.
La presente Politica per la Prevenzione della Corruzione rappresenta quindi l’impegno della Tribuzio S.r.l. nei confronti dei principi e dei requisiti sanciti dalla norma volontaria ISO 37001:2016.
L’attuazione della presente politica è obbligatoria per tutte le risorse di Tribuzio S.r.l., si applica indistintamente a tutti gli organi dell’azienda e va inserita nell’ambito della regolamentazione degli accordi nei confronti di qualsiasi soggetto esterno ed interno che, a qualsiasi titolo, possa venire a conoscenza delle informazioni gestite in azienda.

Per raggiungere l’obiettivo di una gestione aziendale volta a garantire gli adeguati presidi anticorruzione, in coerenza con le finalità contesto in cui opera, Tribuzio S.r.l.:

  • vieta la corruzione a tutti i livelli aziendali della propria organizzazione ed impone ai propri partner e fornitori il rispetto delle leggi anti‐corruzione che sono applicabili alla stessa
  • assicura la conformità alle leggi per la prevenzione della corruzione applicabili all'organizzazione
  • incoraggia la segnalazione di sospetti in buona fede, o sulla base di una convinzione ragionevole e confidenziale, senza timore di ritorsioni
  • si impegna per il miglioramento continuo del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione
  • garantisce l'autorità e l'indipendenza della Funzione di Conformità per la prevenzione della corruzione
  • stabilisce le conseguenze della non conformità alla politica di prevenzione della corruzione
In particolare vieta di:
  • offrire, promettere, dare, pagare, autorizzare qualcuno a dare o pagare, direttamente indirettamente, un vantaggio economico o altra utilità ad un Pubblico Ufficiale o ad un privato (corruzione attiva)
  • accettare la richiesta da, o sollecitazioni da, o autorizzare qualcuno ad accettare o sollecitare, direttamente o indirettamente, un vantaggio economico o altra utilità da chiunque (corruzione passiva) quando l’intenzione sia di:
    • indurre un Pubblico Ufficiale o un privato, a esercitare in maniera impropria qualsiasi funzione di natura pubblica o comunque incentrata sulla buona fede nell’esercizio delle proprie responsabilità affidategli in modo fiduciario, in un rapporto professionale anche per conto di soggetti privati terzi, o a svolgere qualsiasi attività associata ad un business ricompensandolo per averla svolta
    • influenzare un atto ufficiale (o una omissione) da parte di un Pubblico Ufficiale o qualsiasi decisione in violazione di un dovere d’ufficio anche da parte di soggetti privati
    • influenzare o compensare un Pubblico Ufficiale o un privato per un atto del suo ufficio
    • ottenere, assicurarsi o mantenere un business o un ingiusto vantaggio in relazione alle attività d’impresa, o in ogni caso, violare le leggi applicabili.
Con riferimento specifico ai propri lavoratori dipendenti ed in conformità al sistema organizzativo aziendale basato sul controllo e sulla segregazione delle attività, Tribuzio S.r.l. dispone che il dipendente che intrattenga rapporti o effettua negoziazioni con controparti esterne pubbliche o private, non possa da solo e liberamente:
  • stipulare contratti con le predette controparti
  • accedere a risorse finanziarie
  • stipulare contratti di consulenza, prestazioni professionali
  • concedere utilità (regali, liberalità, benefici, ecc.)
  • assumere personale.
Tribuzio S.r.l. aderisce e promuove politiche coerenti con le leggi e con gli standard di legalità per la prevenzione della corruzione e la trasparenza nei rapporti di affari, a livello nazionale e internazionale.
Tribuzio S.r.l. pertanto richiede a tutti i propri stakeholder, la conformità alle leggi per la prevenzione della corruzione applicabili al proprio contesto, mediante la sottoscrizione dell’impegno a soddisfare i requisiti del sistema di gestione per la prevenzione della corruzione ed a favorire il miglioramento continuo del sistema.

La politica di prevenzione della corruzione:
  • è disponibile sul sito web aziendale www.tribuzio.it
  • è comunicata all'interno dell'organizzazione e ai soci in affari che pongono un rischio di corruzione superiore al livello basso, oltre che a tutte le altre parti interessate.
Il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione è parte integrante della gestione aziendale ed è importante che tale politica sia diffusa a tutto il personale, a chiunque operi per conto della Tribuzio S.r.l. e a chiunque ne faccia richiesta in modo da rendere consapevoli i dipendenti / collaboratori e informare tutte le parti interessate dell’impegno della Società verso la minimizzazione del rischio di corruzione.

Per favorire il raggiungimento degli obiettivi di tale politica, Tribuzio S.r.l. si impegna a non generare incertezza organizzativa, etica e nelle relazioni, attraverso:
  • una chiara definizione dei propri processi;
  • una univoca identificazione dei ruoli e delle funzioni
  • un trasparente sistema di deleghe e procure
  • un lineare sistema di regole, valori, procedure e prassi suggerite dall’esperienza, per favorire il processo decisionale all’interno dell’organizzazione
  • un capillare sistema di approvvigionamento di beni e servizi che escluda fornitori e forniture fraudolente attraverso azioni di monitoraggio periodico per la loro qualificazione
  • un adeguato sistema di controlli interno rivolto al comportamento di tutti i propri dipendenti
  • un adeguato sistema di controlli esterno rivolto ai processi di tutti i fornitori e collaboratori dell’Azienda.
Altresì, Tribuzio S.r.l.:
  • incoraggia la segnalazione di casi sospetti in buona fede garantendo la tutela della riservatezza del segnalante ed assicura l’assenza di qualsiasi forma di ritorsione nei confronti dello stesso per il solo fatto di aver segnalato
  • si impegna al miglioramento continuo dei processi di gestione e prevenzione dei rischi di corruzione
  • sanziona ogni forma di mancato rispetto delle procedure di prevenzione della corruzione e dei contenuti della presente politica aziendale
  • individua la Funzione di Conformità ai sensi della Norma UNI ISO 37001 assicurando i requisiti di autorità ed indipedenza adeguate.
A tale scopo Tribuzio S.r.l. dà pieno mandato alla Funzione di Conformità, al fine del perseguimento degli obiettivi contenuti nella presente politica, in virtù dell'autorità e dell'indipendenza conferitagli per:
  • supervisionare la progettazione e l'attuazione del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione;
  • fornire guida e consulenza al personale in merito alle questioni legate alla corruzione e al Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione
  • assicurare che il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione sia conforme alla UNI ISO 37001:2016
  • relazionare sulle prestazioni del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione all'Alta Direzione nel modo più opportuno.
Ogni segnalazione avente ad oggetto episodi, fatti e circostanze da cui potrebbe derivare un addebito a soggetti dell’impresa o terze parti interessate può essere inviata secondo alla casella di posta dedicata della Funzione di Conformità Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., senza alcuna possibilità di accesso o controllo da parte dell’amministrazione e/o di dipendenti o incaricati dell’azienda. La notizia può essere inviata – e viene valutata – anche se trasmessa in forma anonima per posta tradizionale all’indirizzo della Tribuzio S.r.l., in Via Ponte Teano, 21 – 03037 – Pontecorvo, all’attenzione della Funzione di Conformità, che garantisce il rispetto dell’anonimato e la mancanza di individuazione personale del soggetto segnalatore.

Il mancato rispetto della Politica per la Prevenzione della Corruzione e/o ogni mancato rispetto delle leggi Anticorruzione e/o delle prescrizioni del Sistema di Gestione attiverà il sistema disciplinare nei confronti dei propri lavoratori in linea con il CCNL applicabile o, in caso di fornitori/partner genererà la risoluzione del contratto.

La Politica per la Prevenzione della Corruzione viene revisionata all’occorrenza in sede di Riesame da parte della Direzione ovvero in relazione agli eventi ed ai seguenti elementi:
  • Esiti degli Audit interni o esterni
  • eventuali cambiamenti dettati dal mutare delle circostanze
  • eventuali aggiornamenti normativi di settore.